“Con suo agio vorrei che m’interrogasse qualcuno dei tanti vetturini…”

Fulvia MainardisASC 6, ComunicazioniLascia un commento

L’articolo prende in esame una lettera, conservata nell’archivio del Museo Correr di Venezia, datata 15 agosto 1786, scritta da Aurelio Guarnieri Ottoni (1737-1788) a Simone Assemani (1752-1821). Dalle richieste rivolte al sacerdote si evidenzia il metodo di ricerca di Guarnieri alle prese in quel momento con la stesura della Dissertazione del conte Aurelio Guarnieri Ottoni patrizio osimano intorno al corso dell’antica via Claudia dalla città di Altino sino al fiume Danubio. Guarnieri per delineare la sua ipotesi di percorso della strada romana dimostra di saper mettere a frutto sia i dati delle fonti antiche sia quelli ricavabili dall’osservazione e dalla verifica sul terreno.

Condividi

L'autore
Avatar

Fulvia Mainardis

Fulvia Mainardis è Professore di Storia romana e di Epigrafia latina nel Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Trieste, i suoi ambiti di ricerca sono, tra gli altri, la storia amministrativa e istituzionale, il collezionismo epigrafico, l’onomastica antica, i contatti e le sopravvivenze di lingue ed epigrafie nell’Italia settentrionale, l’edizione di corpora.

Fulvia Mainardis“Con suo agio vorrei che m’interrogasse qualcuno dei tanti vetturini…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *