L’Autografoteca di Giulio Bernardino Tomitano con l’indice delle lettere dei suoi corrispondenti

Marco CallegariASC 3, Studi & ricercheLascia un commento

Frontespizio del catalogo TomitanoNell’occasione della trascrizione dell’indice dei quasi seicento autori delle lettere presenti nella Autografoteca di Giulio Bernardino
Tomitano, oggi conservata presso la Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze (Fondo Ashburnham 1720), è stata premessa una introduzione su come è nato e come si è sviluppato questo particolare genere di
collezionismo in Italia tra la fine del diciottesimo e gli inizi del ventesimo secolo. Da raccolte indeterminate di lettere ricevute o scritte da eruditi e uomini di cultura si è passati progressivamente a esemplari scelti soprattutto per il loro valore storico-documentario e non solo perché “reliquie laiche” di grandi personaggi, dando così vita anche a un fiorente mercato antiquario tutt’oggi in piena attività.

Condividi

L'autore

Marco Callegari

Marco Callegari (PhD in Scienze Bibliografiche presso l'Università degli Studi di Udine) è bibliotecario della Biblioteca del Museo Bottacin di Padova e insegna Bibliografia in qualità di professore a contratto presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore (sede di Brescia). Autore di numerosi saggi e monografie, si occupa di storia dell'editoria veneta e della circolazione del libro tra XVII e XIX secolo e di bibliografia storica numismatica.

Marco CallegariL’Autografoteca di Giulio Bernardino Tomitano con l’indice delle lettere dei suoi corrispondenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *